Impresa Europa e l’avv. Giurdanella segnalano irregolarità nei bandi delle ASP siciliane

Si segnalano alcune irregolarità, presenti nelle gare di appalto relative ai servizi di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) di primo, secondo e terzo livello, che da qualche anno a questa parte vengono ripetute dalle ASP siciliane.

Si tratta prevalentemente di procedure di gara di appalto di durata triennale, aventi ad oggetto l’affidamento dei servizi di cure domiciliari rivolte soprattutto a quei pazienti affetti da patologie importanti e, perciò, gravi, richiedenti un monitoraggio ed un’assistenza continua 24 ore su 24.

Tali servizi, pertanto, stante la loro complessità, esigono, da un lato, l’impiego di figure professionali altamente qualificate e, dall’altro, la predisposizione di tutta una serie di strumenti tecnico-operativi specifici che comportano complesse modalità organizzative del servizio, oltre che costi non indifferenti.

Ciò nonostante, è emersa la tendenza, sempre più costante, da parte delle ASP siciliane, ad indire bandi di gara di servizi ADI con importi a base d’asta di decine di milioni di euro nei quali vengono previsti criteri di aggiudicazione assai discutibili o comunque non adeguati rispetto ai servizi richiesti.

Per saperne di più continua a leggere qui.

Lascia un commento

(Non sarà pubblicata)
(compreso http://)


+ cinque = 6

Attenzione: Puoi usare solo questi tag html:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>